Antica Osteria DA CARAN
Un po’ di Storia...
PIZZERIA
OSTERIA
I nostri VINI
Le nostre BIRRE
Dove siamo
Contatti
Telefono fisso :  0187-700453
mail : diegomoni@libero.it
Via Genova,1 - La Spezia (SP), Liguria
Chiuso il mercoledì

Carlinet di Sommovigo Diego | p. iva 01167640117 | telefono +39 0187 700453 | via Genova,1 -19123 La Spezia (SP)

L'Antica Osteria da Caran  è, da sempre, un'istituzione della città di La Spezia. Parte integrante nel patrimonio civico d'una cittadina fiera delle sue radici profonde, immerse in una terra tracciata da storie di porto e di poeti, è un punto di incontro e di ritrovo per gli abitanti spezzini da più di un secolo. Osteria dalla veneranda età di circa 150 anni, negli anni passati soleva prestarsi come luogo di riposo, di tranquillità e di svago. Non mancavano le partite a carte dei commensali, i racconti dei tempi passati davanti ad un goto di vino e il gioco delle bocce, passatempo molto praticato che portò alla nascita della "Bocciofila Chiappa”.  La ricorrenza di San Bernardo, il patrono della Chiappa, portava con sé festa e buon umore animando Caran  e tutto il quartiere. Nel corso degli anni l’osteria ebbe diversi proprietari. In origine apparteneva ai conti Massa Carrani. Il loro nome venne modificato in "Caran" dagli abitanti spezzini. Nelle cantine erano presenti grandi quantità di vino vendute in damigiane e fiaschi. In seguito, il cambiamento della domanda commerciale portò alla vendita del vino in bicchieri e quartini. Questo contribuì alla nascita dell'attività di osteria. Infatti, furono inclusi nell'offerta anche preparati gastronomici quali i "metafame" (tipiche frittelle di farina spezzine) per soddisfare una clientela sempre in crescita. Molti anni più tardi, Luigi Cozzani, la moglie e i loro figli subentrarono alla
 gestione e sancirono definitivamente l'attività di Osteria da Caran . Per la fine degli anni quaranta, infatti, il menù vantava numerosi piatti della tradizione spezzina: mesciüa, stoccafisso, baccalà, muscoli ripieni, sgabei, fave e altro ancora. Verso la fine degli anni sessanta la famiglia Cozzani fu sostituita da Luigi Vezzoni e la moglie. La loro gestione si concluse nei primi anni settanta quando la casa ed il terreno circostante passarono alla pubblica amministrazione. La gestione di Caran venne affidata a Renzo Toracca e alla moglie Giovanna che portarono avanti l'attività fino ai primi anni novanta, quando fu affidata a due soci: Pomodoro e Mazzei. Successivamente, grazie alla vittoria del bando di gara comunale tenutosi nell'autunno del 2015, l'osteria passa nelle mani dei coniugi Diego Sommovigo e Monica Guidi. Quest'ultima imparentata con la famiglia Cozzani. Nei primi mesi del 2016 ha avuto luogo una profonda ristrutturazione dell’intera proprietà ed in tutte le sue parti: dall'attrezzatura per la cucina ai forni per la pizza, dalle opere murarie e il nuovo sfruttamento dello spazio interno all'arredamento delle sale fino alla bonifica del grande giardino esterno e alla creazione di un affittacamere nell'appartamento sovrastante l'osteria. Insomma, una ricostruzione intenta a portare Caran  al grado onorevole di osteria tradizionale spezzina rivolta a persone di tutte le età ed in particolare ai giovani, cercando di colmare la grande distanza fra giovinezza e passato offrendo nei suoi piatti una parte di tradizione.